Compagnia dei Giovani

Immagine autore

Nel 1954, Giorgio De Lullo insieme a Rossella Falk, Romolo Valli, Elsa Albani e Anna Maria Guarnieri fondarono la Compagnia dei Giovani.

Il contributo finanziario alla compagnia venne dato dall'impresario teatrale Remigio Paone, al quale subentrò Carlo Alberto Cappelli. Dopo l'esordio fallimentare di Lorenzaccio di Alfred de Musset, diretto da Luigi Squarzina, i giovani attori dovettero fronteggiare il problema dell'impossibilità di ingaggiare un regista. Fu così che Valli propose di affidare la regia proprio a De Lullo, che da allora diresse gli spettacoli della Compagnia (circa quaranta allestimenti diversi), da Gigi, prima grande "consacrazione" del gruppo, fino al 1972, anno dello scioglimento della stessa per motivi principalmente finanziari.

Continuò la sua carriera di regista e di attore teatrale con successo, proseguendo peraltro la collaborazione con Rossella Falk e Romolo Valli fino alla prematura scomparsa, avvenuta nel 1981.


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio