Fu’ad I d'Egitto

Immagine autore

Fu’?d I d'Egitto (Il Cairo, 26 marzo 1868 – Il Cairo, 28 aprile 1936) fu Sultano, quindi Re d'Egitto quando il Paese ottenne l'indipendenza dal Regno Unito nel 1922, oltre a divenire Re del Sudan, Sovrano di Nubia, Kordofan e Darfur.

Fu??d nacque al Palazzo Giza del Cairo, settimo figlio di Isma'il Pascià. Sua madre era Fery?l Hanem. Come pronipote di Mehmet Ali, Fu??d discendeva da una famiglia di origini albanesi. Sposò la propria prima moglie al Cairo, per procura 30 maggio 1895 e, fisicamente, il 14 febbraio 1896 al Palazzo ?Abb?siyya. La moglie, la Principessa Shivakiar H?num Effendi (1876-1947), era sua cugina e unica figlia del Feldmaresciallo Principe Ibrahim Fahmi Ahmad Pascià. La coppia ebbe due figli, Ism???l Fu??d, che morì ancora infante, e una figlia, Fawkia. Il matrimonio fu però infelice e la coppia divorziò nel 1898. Nel corso di una disputa col cognato, Fu??d venne colpito alla gola da un colpo di pistola. Riuscì a sopravvivere, ma portò il segno di questa cicatrice per il resto della sua vita.

Amante dell'arte, il Re Fu'?d, inviterà il famoso pittore italiano Giuseppe Amisani per realizzare i bellissimi affreschi del Palazzo Ras el-Tin, da lui completamente ricostruito. Fu iniziato in massoneria, promosso Compagno ed elevato al grado di Maestro il 23 dicembre 1912 nella loggia Propaganda Massonica di Roma, appartenente al Grande Oriente d'Italia[1].


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio