Autografo di Vittorio Emanuele III di Savoia Re Lettera Manoscritta


Autografo di Vittorio Emanuele III di Savoia Re Lettera Manoscritta


Lettera interamente autografa di Vittorio Emanuele III Re d'Italia, imperatore d'Etiopia, primo maresciallo dell'Impero e re d’Albania. Abdicò il 9 maggio 1946 e gli succedette il figlio Umberto II.

Lettera su carta intestata della Palazzina Reale di San Rossore, a cui si allega busta perfettamente conservata con intestazione del destinatario e sigillo in ceralacca perfettamente integro.

Lettera redatta a San Rossore il 24 Giugno 1935.

Lettera in cui Vittorio Emanuele III scrive al Professore Cavagnaro presso Villa Savoia a Roma dicendo che è necessario completare l’impianto telefonico a Carre con alcuni telefoni interni e che sarà anche necessario pulire stanze e mobili; comunica poi che quando avrà in mano i denari delle cedole italiane del 1°Luglio sarà opportuno acquistare un titolo italiano del solito tipo e del valore nominale di L. 100.000 e ritenere per la sua cassa le L. 1,970.00 già anticipate per acquisto di titoli e mandargli poi quanto rimarrà disponibile delle L. 1,748,250.00 da ricavarsi dalle cedole italiane. 

Dettagli autografo

Codice autografo: GGMG1218

Data autografo: 24/6/1935

Pagine: 4

Pagine manoscritte: 2

Condizioni: Ottime

Dimensioni: 20.5x15.5 cm