Rinaldo D'Este

Immagine autore

Rinaldo d'Este (Modena, 25 aprile 1655 – Modena, 26 ottobre 1737) fu Duca di Modena e Reggio dal 1695 al 1737 e cardinale.

Rinaldo d'Este, ultimogenito del Duca Francesco I d'Este, Rinaldo (di costituzione già debole e malata), venne destinato come la prassi richiedeva alla carriera ecclesiastica. Fedele studioso, venne avviato agli studi scientifici e di filosofia all'Università di Modena. Papa Innocenzo XI lo creò cardinale diacono nel concistoro del 2 settembre 1686, dal momento che il papa gli aveva concesso una speciale dispensa per non aver ancora ricevuto gli ordini minori al tempo della propria promozione al cardinalato, aggravata dal fatto di avere uno zio nel Sacro Collegio dei Cardinali. Il 20 dicembre 1688 ricevette la porpora cardinalizia ed il titolo diaconale di Santa Maria della Scala. Prese parte al conclave del 1689 che elesse papa Alessandro VIII e nuovamente a quello del 1691 che elesse Innocenzo XII. La situazione nel ducato per la famiglia d'Este intanto diveniva tragica in quanto era ormai chiaro che suo nipote Francesco II sarebbe morto senza eredi e come tale, il 21 marzo 1695 papa Innocenzo XII accettò le sue dimissioni dalla carriera ecclesiastica consentendogli di succedere al trono di famiglia per preservare la casata d'Este al trono di Modena.


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio