Cosimo III Granduca di Toscana

Immagine autore

Cosimo III (Firenze, 14 agosto 1642 – Firenze, 31 ottobre 1723),

Cosimo di Ferdinando II de' Medici, è stato il penultimo Granduca di Toscana appartenente alla dinastia dei Medici. Regnò per 53 anni, dal 1670 al 1723 ottenendo così il primato per il regno più lungo nella storia della Toscana.
La sua permanenza al Granducato di Toscana, fu caratterizzata da un forte declino politico ed economico, punteggiato dalle campagne persecutorie nei confronti degli ebrei e verso chiunque non si conformasse alla rigida morale cattolica.

Sposò per convenzione, il 17 aprile 1661 Margherita Luisa d'Orléans, cugina di Luigi XIV. Il suo fu considerato come uno dei matrimoni peggiori nella storia dei Medici: la forte diversità dei caratteri, infatti, portò Margherita Luisa prima a rifiutare ogni forma di convivenza con Cosimo, e poi a tornare in Francia, dove morì.
La coppia, nonostante le tribolazioni ebbe tre figli: Ferdinando nel 1663, Anna Maria Luisa nel 1667 e Gian Gastone nel 1671. Nei suoi ultimi anni Cosimo III, di fronte al rischio concreto di estinzione della propria casata, data anche la cagionevole salute e stabilità di Gian Gastone, cercò di far nominare sua figlia Anna Maria Luisa come sua erede universale, ma l'imperatore Carlo VI d'Asburgo non lo permise. Alla sua morte, nel 1723, le paure di Cosimo III divennero fondate: gli succedette il figlio Gian Gastone che divenne l'ultimo Granduca della longeva dinastia Medici.


Categorie del personaggio