Pes di Villamarina Salvatore

Immagine autore

Salvatore Raimondo Gianluigi Pes, marchese di Villamarina e barone dell’Isola Piana, noto come marchese di Villamarina o semplicemente come Villamarina (Cagliari, 11 agosto 1808 – Torino, 14 maggio 1877), è stato un diplomatico e politico italiano, del Regno di Sardegna.

Pes di Villamarina fu ambasciatore a Firenze (Granducato di Toscana) dal 1848 al 1852, a Parigi durante il secondo Impero francese dal 1853 al 1859 e a Napoli (Regno delle Due Sicilie) dal 1860 al 1861. A Firenze contribuì alla decisione di Leopoldo II di Toscana di entrare nella prima guerra di indipendenza a fianco del Piemonte.
Tuttavia, dopo i moti mazziniani in Toscana, non riuscì ad evitare la fuga dello stesso Leopoldo nel Regno delle due Sicilie. Nel 1856 partecipò con Cavour al Congresso di Parigi e, unico rappresentante del Regno di Sardegna, alle conferenze di approfondimento successive. Ambasciatore a Napoli nel 1860, scoraggiò la decisione di Cavour di far scoppiare un moto filopiemontese in città che evitasse la presa di potere di Garibaldi.

Successivamente, contravvenendo alle disposizioni di Cavour di mantenersi neutrale fra borbonici e garibaldini, concesse a questi ultimi un reparto piemontese per la Battaglia del Volturno. Avvicinò, così facendo, Garibaldi al Piemonte favorendo il processo di unificazione nazionale.


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio