Horne Marilyn

Immagine autore

Marilyn Horne (Bradford, 16 gennaio 1934) è un contralto e mezzosoprano statunitense. 

Debutta come soprano nel 1954, doppiando, nelle parti cantate, l'attrice afro-americana Dorothy Dandridge nel film Carmen Jones di Otto Preminger.

Nel 1960, dopo aver cantato per anni in un coro diretto puntualmente anche da Igor' Fëdorovi? Stravinskij, si sposa con il direttore d'orchestra Henry Lewis (dal quale avrà una figlia, Angela). Parte per la cittadina tedesca di Gelsenkirchen, dove l'aspetta un'intensa stagione lirica: Giulietta (I Capuleti e i Montecchi), Minnie (La fanciulla del West), Mimì (La bohème), Marie (Wozzeck).

Il successo è tiepido: con il marito si accorge che la sua voce meglio si attaglia a un repertorio meno acuto. Un anno di studio intenso e di riflessione la portano a reinventarsi una voce. Nel 1961 la coppia Joan Sutherland-Richard Bonynge la vuole nella Beatrice di Tenda. Nel 1970 con la stessa Sutherland canterà Norma al Metropolitan, con un successo definitivo.

Seguirà la riscoperta del contralto rossiniano (dapprima Arsace in Semiramide, sempre con la Sutherland, poi Tancredi, a partire dalla fine degli anni settanta), e della vocalità settecentesca, riadattata a una personalità vulcanica e di grande energia (Rinaldo, Orlando di Händel e Vivaldi: questi i ruoli affrontati nel repertorio barocco).

Terminerà la carriera nel 1999, nel quarantacinquesimo anno d'attività.


Marilyn Horne riveste oggi il ruolo di presidentessa di un'associazione a sostegno dei giovani cantanti, la Marilyn Horne Foundation, con sede legale e attività a New York. Nel gennaio 2006 ha fatto diffondere, tramite il suo agente, la notizia di una sua malattia piuttosto seria. Con la grande energia di sempre, la Horne continua ad insegnare canto e a occuparsi della sua associazione, pur affrontando le cure necessarie.


È stata una delle cantanti d'opera del XX secolo alle quali si può applicare la qualifica di "storica", per aver riscoperto il repertorio serio rossiniano e aver fatto rivivere dopo quasi due secoli i fasti dei contralti storici rossiniani quali Marietta Alboni e Rosmunda Pisaroni, in questo accomunabile, anche se per motivi diversi, a Maria Callas e Joan Sutherland.



Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio