Podrecca Vittorio

Immagine autore

Vittorio Podrecca (Cividale del Friuli, 1º luglio 1883 – Ginevra, 5 luglio 1959) è stato un impresario e regista italiano del teatro delle marionette. Biografia Vittorio era figlio di Carlo, avvocato e scrittore (La Slavia Italiana), e fratello di Guido, giornalista e politico, accreditato di essere, assieme a Filippo Turati ed Andrea Costa, uno dei fondatori del Partito Socialista Italiano. Vittorio Podrecca con le sue marionette Laureatosi in legge, collaborò e diresse alcune riviste di informazione e critica musicale; in seguito divenne segretario del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma. Fu proprio qui che fondò, nel 1914, la compagnia di marionette I Piccoli (della quale fu contemporaneamente impresario e direttore) che ben presto, grazie alle numerosissime tournée all'estero, divenne celebre in tutto il mondo. Il suo teatro, che arrivò a contare fino a mille marionette, portò sulla scena, di volta in volta, brevi opere musicali fatte talora appositamente (ad esempio, La bella addormentata nel bosco di Ottorino Respighi), riduzioni liriche o in prosa, favole, caricature e bozzetti folcloristici italiani e stranieri, in una cornice scenica che si avvaleva di pittori divenuti poi notissimi (per esempio Enrico Prampolini). Fra le marionette più celebri inventate da Vittorio Podrecca sono il soprano Sinforosa Strangolini e il pianista Piccolowsky; quest'ultimo chiudeva di solito il programma eseguendo al pianoforte una sonata, vero e proprio capolavoro della tecnica marionettistica. Dopo la sua morte il magazzino contenente numerose marionette, bozzetti e attrezzi vari, venne acquistato in blocco da Maria Signorelli che così riuscì ad impedirne la dispersione. Il Fondo Podrecca quindi fa parte della Collezione Maria Signorelli, una delle più grandi raccolte private esistenti in Europa di materiali attinenti il teatro di animazione


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio