Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba

Immagine autore

Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba, conosciuto come il Gran Duca di Feria (Guadalajara, 30 dicembre 1587 – Monaco di Baviera, 12 gennaio 1634), è stato un generale e diplomatico spagnolo.

Nel 1633, l'armata spagnola al comando di Don Gómez Suárez de Figueroa, Duca di Feria, prese possesso della città svizzera di Rheinfelden, nell'intento di collegare i Paesi bassi spagnoli con quelli del Ducato di Milano. Il dipinto che raffigura l'accaduto è ad opera di Vincenzo Carducci (noto in Spagna come Vicente Carducho), Museo del Prado. Era il figlio di secondo letto di Lorenzo IV Suárez de Figueroa y Córdoba, secondo Duca di Feria e secondo Marchese di Villalba.

Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba viene citato dal Manzoni nel Capitolo I de I promessi sposi, come autore della "grida" del 6 ottobre 1627 con la quali si bandivano da Milano i "bravi", l'ultima che precedette l'inizio delle vicende narrate nel romanzo.


Categorie del personaggio

Gli autografi di questo personaggio


Nessun autografo disponibile per questo autore