Carteggio Autografo Gabriele D'Annunzio alla figlia Renata Anguissola


Carteggio Lettere Autografe Gabriele D'Annunzio inviate alla Figlia Renata -- Carteggio rarissimo


Carteggio composto da quattro lettere Autografe di Gabriele D’Annunzio alla figlia Renata Anguissola.

Lettere indirizzate alla figlia illegittima ed amatissima del Vate, l’unica riconosciuta da D’Annunzio, Eva Adriana Renata Anguissola, passata alla storia con l’affettuoso paterno vezzeggiativo di “cicciuzza”.

D’Annunzio scrive alla figlia dalla Casetta Rossa o Casina delle Rose, affacciata sul Canal Grande a Venezia, ospite del Principe Fritz von Hohenlohe, a seguito di un grave incidente all’occhio destro riportato a causa di un violento ammaraggio con l’idrovolante sulla laguna di Grado nel 1916.

Lo stato di salute del Poeta si riscontra sulla grafia disordinata e sofferente delle missive, che nonostante tutto sono pervase da una incredibile tenerezza, testimone del profondo affetto che lega D’Annunzio con Renata. Affetto completamente ricambiato in quanto sarà infatti proprio Renata che assisterà il padre durante tutta la lunga convalescenza, soggiornando all’Hotel Danieli, dove D’Annunzio disponeva di una stanza esclusiva.


Lettera N. 1 (con busta) indirizzata a Donna Renata Anguissola “Danieli”

“Cara Piccola, ti mando le scarpucce. Spero che sei sazia di sonno. Ti aspetto a colazione. Fatti bella. Gabri”


Lettera N. 2 “ Cara Piccola, Io sto meglio con l’occhio, e verrò a vederti nel pomeriggio e ti porterò altri libri. Abbi pazienza. Spero che la tua stanza sia calda. Ho lavorato fino alle tre (Il Poeta sta scrivendo il Notturno), e ho finito le preghiere. Gabri”


Lettera N. 3 (con busta) indirizzata a Donna Renata D’Annunzio “Danieli”.

Da notare come il Poeta usi il suo cognome invece che quello della figlia. “Cara Piccola, Telefona tu a Colonna (?) (…) per dirle di venire stasera nel nostro giardino (La Casetta Rossa) dopo il pranzo. Arrivederci Il tuo Paparetto”.


Lettera N. 4 “Cara Piccola, La Pia non può andare all’Ospedale. Ti aspetta dunque a colazione. Stasera non potrò pranzare con te. Come vorresti passare la serata? Vuoi andare a Teatro? Bisognerebbe trovare una compagnia. Mi manchi. Teneramente Gabri” 

Dettagli autografo

Codice autografo: ITA-D'A101/5

Data autografo:

Pagine: 5

Pagine manoscritte: 10

Condizioni: Buone

Dimensioni: 21x15.8 cm